Sospesa la programmazione del Festival Teatro della Meraviglia in conformità con quanto disposto dall’Ordinanza n. A001/2020/122695/1 del Presidente della Provincia Autonoma di Trento del 24/02/2020
Foto



PROGETTO APOLLO
"C'ERA UNA VOLTA IL RICERCATORE"


VENERDì 28 FEBBRAIO 2020, ore 20.30
Teatro Portland, VIa Papiria, Trento

Descrizione



1. Tommaso Perini “La sindrome del numero 20”
Illustrazione di tutto ciò che diamo per scontato ma che in realtà non lo è: il linguaggio, in tutte le sue ipocrisie e paradossi.

Tommaso Perini
Vedo il teatro come libera espressione di sé, la scienza come realizzazione di me stesso. Inutile dire perché ho cercato qualcosa che coniugasse questi interessi.

Narrazione scientifica incentrata sulle vicende umane e scientifiche del professore Roberto Zamparelli (CIMEC).


2. Massimo Fellin "Breve storia di futuri e di montagne"
Alla scoperta dei future studies con un grande problema da affrontare a cui trovare una soluzione con un po' di sociologia e di pensiero critico.

Massimo Fellin
Sono uno studente di fisica al terzo anno, la divulgazione scientifica in tutte le sue forme è la mia passione: dal teatro alle mostre, dalle conferenze alle lezioni.

Narrazione scientifica incentrata sulle vicende umane e scientifiche del professore Rocco Scolozzi (Dipartimento di Sociologia). Laureato in scienze ambientali e dottore di ricerca in ingegneria ambientale si presta alla sociologia nell'ambito della previsione sociale e della comprensione e gestione dei sistemi complessi. Assegnista di ricerca per il progetto LIFE FRANCA per l'Università di Trento.


3. Marco Peretti & Debora Lamcja “Il pozzo nel deserto”
A volte ci capita di essere colti di sorpresa da un dolore enorme e inimmaginabile. Il viaggio di un giovane per tornare a vivere, anche grazie a un incontro inaspettato.

Marco Peretti
Giocare con il metodo scientifico mi guida nel mio percorso da fisico (adesso ancora pivello). Spero sempre in un futuro grande e migliore, dove i problemi ci sono ma si possono superare.

Debora Lamcja
Aspirante matematica, sognante divulgatrice (nel senso che sogno diventarlo!), ho 23 anni e un cassetto pieno di idee per avvicinare il mondo alla scienza e la scienza al resto del mondo.

Narrazione scientifica incentrata sulle vicende umane e scientifiche del professore Domenico Tosini (Sociologia e Ricerca Sociale). Professore associato di 'Storia del pensiero sociologico' e 'Analisi dei processi di vittimizzazione' presso il dipartimento di Sociologia e ricerca sociale dell'Università di Trento. Ha lavorato nel campo dell'analisi del terrorismo e della sua matrice sociale e politica, del suicidio nel terrorismo e in seguito nel suicidio in generale e sua prevenzione. È stato principal investigator per il progetto 'L'esperienza dei sopravvissuti al suicidio e il ruolo dei gruppi di mutuo aiuto' (2015-2016).


4. Guglielmo Grillo “Trovare la strada muovendosi a caso”
Mi sono preso del tempo per scegliere. Ed ora questo tempo sta finendo. So cosa voglio fare nella vita, qualcosa di nuovo e multidisciplinare. Qualcosa che non ho mai visto fare a nessuno prima d'ora. Ma se non ho mai visto nessuno fare qualcosa del genere, come posso riuscirci io per primo?

Guglielmo Grillo
Mi reputo un "Jack of all trades", cioè una persona che riesce a sfruttare al massimo le sue potenzialità solo spaziando su svariati campi invece di focalizzarsi su un'unica disciplina. Ma in un mondo in cui sembra essere indispensabile specializzarsi per avere un futuro, c'è posto per quelli come me? Non lo so, ma di sicuro non smetterò di cercarlo.

Narrazione scientifica incentrata sulle vicende umane e scientifiche del professore Gianluca Lattanzi (Dipartimento di Fisica). Ricercatore del Dipartimento di Fisica di Trento che si occupa di studiare la biologia attraverso gli strumenti della fisica. E' anche il coordinatore della didattica per il dipartimento di Fisica.


5. Laura Beghini “Viaggiare con un bagaglio scientifico”
Studiare scienza influenza ogni parte della vita di una persona. Io, grazie alla scienza, ho scoperto un nuovo modo di rapportarmi ad una cultura diversa. Siete curiosi di scoprire come?

Laura Beghini
Laura è una studentessa. Attualmente sta frequentando il primo anno della laurea magistrale in fisica all’Università di Oslo. Questa esperienza le sta permettendo di unire la sua passione per la fisica a quella per i viaggi. Raccontare scienza e conoscere nuove culture sono i suoi hobby preferiti.


 



Copyright © 2020 - Compagnia Arditodesìo
P.I. 01984370229
Privacy e Cookie Policy