Foto


Archivio

TEATRO DELLA MERAVIGLIA 2018
@ SANBAPOLIS
BREVE RELAZIONE NUMERICO - DESCRITTIVA VOLUME 2


Leggi tutto


Da un mese esatto si è chiusa la seconda edizione del festival di Teatro e Scienza dal titolo Teatro della Meraviglia @ Sanbàpolis. In queste settimane siamo riusciti a tracciare un punto e delle statistiche su questa seconda meravigliosa edizione del festival di teatro e scienza TdM.
Dopo il successo della prima edizione si è scelto con forza e determinazione di proseguire il progetto della Meraviglia aggiungendo nuove sfide ed obiettivi per il Festival che, per l’edizione numero 2 ha scelto di ampliare l’offerta teatrale e formativa grazie alle “Augmented Lecture” ideate e create ad hoc per la programmazione del TdM!
Esattamente come per la prima edizione andata in scena a gennaio 2017, anche quest’anno l’organizzazione del Festival è stata curata dal Teatro Portland, dal Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Trento, dall’Opera Universitaria di Trento con la collaborazione della Compagnia Arditodesìo. Confermata anche la direzione artistica curata dal direttore artistico del teatro e della scuola di teatro Portland, Andrea Brunello e dal professore di fisica dell’Università di Trento, Stefano Oss.

Dopo la prima edizione, sorprendente per il successo riscontrato, la seconda si è arricchita di eventi aggiuntivi. Le giornate di Meraviglia sono state complessivamente 9 (22, 23, 24, 25, 26 febbraio e 1, 2, 3, 4 marzo) ed hanno accolto, come si diceva in precedenza, un ampliamento della programmazione. Prima novità rispetto allo scorso anno i matinée organizzati appositamente per le scuole. Ben tre gli appuntamenti organizzati sia in serale che in matinée, come si vedrà in seguito.
Accolto nel programma anche il debutto di uno spettacolo dedicato ad adulti e soprattutto bambini e proposto in doppia replica.

INIZIAMO COSI’ A DARE QUALCHE NUMERO …

Come lo scorso anno ...240 il numero di persone necessarie a riempire il Teatro Sanbapolis.
1 missione confermata. Raccontare nuovamente, anche a pubblico nuovo, il significato ed i contenuti delle Augmented Lectures | Lezioni Aumentate.

1 conferenza stampa di presentazione ufficiale del Festival organizzata dall’Ufficio Stampa dell’Università di Trento presso il Rettorato dell’Università degli Studi di Trento.

1 teatro, Sanbàpolis, messo a totale disposizione dall’Opera Universitaria.

1 CALL NAZIONALE PUBBLICATA IN FASE DI PROGRAMMAZIONE
Prima dell’inizio del Festival è stata pubblicata una call nazionale per compagnie teatrali impegnate in produzioni di carattere scientifico: oltre 100 le proposte valutate dalla direzione artistica del Festival.

… IL PROGRAMMA!

Complessivamente il Festival della Meraviglia si è articolato in:

5 spettacoli teatrali ospitati di cui 2 dedicati anche ai bambini (Alberi e Sotto un’altra luce)
4 Augmented Lectures – lezioni “aumentate” dalla presenza di artisti di varia estrazione che si sono uniti a docenti universitari lavorando in modo complementare all’esposizione delle lecture
3 matinée scolastici
1 matinée – Noi Robot - proposto in doppia replica per l’alto numero di studenti interessati
4 dunque le repliche mattutine di spettacoli ed Augmented Lecture

1 SPECIAL GUEST
Presente alla Meraviglia l’autore del libro La timidezza delle chiome, Pietro Maroè che è intervenuto raccontando la genesi del suo libro a seguito della messa in scena dello spettacolo Alberi.

2 ANTICIPAZIONI DELLA MERAVIGLIA – VI RACCONTIAMO IL PROGRAMMA!
1 incontro svolto presso il Contamination Lab dell’Università degli Studi di Trento
1 presso il centro yoga “Yoga - l’ascolto al centro” di Trento

APERITIVI DELLA MERAVIGLIA @ THE SOCIAL STONE
6 aperitivi a tema organizzati al ‘The Social Stone’. Drink che sono stati ispirati ed ideati in relazione agli argomenti trattati dagli spettacoli della Meraviglia. L’idea alla base della collaborazione con il locale è stata quella di gestire coupon con sconti applicabili all’aperitivo (per chi avesse presentato il biglietto di ingresso ad uno degli spettacoli del Festival) o, viceversa, sull’ingresso a teatro (per chi avesse usufruito dell’aperitivo pre spettacolo).
Questa iniziativa si è rivelata molto stimolante ed ha contribuito ad anticipare la Meraviglia e creare un rapporto sinergico e positivo con una realtà commerciale del territorio.

SCUOLE DEL TERRITORIO COINVOLTE
7 gli istituti scolastici coinvolti e che hanno partecipato alla “Meraviglia”: Liceo Da Vinci di Trento, ITT Buonarroti di Trento, Made++ di Rovereto, Liceo Sophie Scholl di Trento, Istituto La Rosa Bianca di Cavalese, Istituto di istruzione secondaria di primo grado di Vezzano e di Mezzolombardo.

29 complessivamente le classi che hanno partecipato alla Meraviglia.
629 il numero di studenti che hanno partecipato ai matinée scolastici.
20 gli studenti che impossibilitati a partecipare al matinée intitolato “Dante Cosmonauta” hanno scelto con il proprio docente di letteratura di partecipare alla stessa Lecture programmata in serale.
35 il numero complessivo di insegnanti che hanno accompagnato i ragazzi ai matinée.
15 gli incontri organizzati tra l’organizzazione del Festival e gli Istituti scolastici per pianificare gli eventi.
5 gli incontri organizzati nelle scuole e intercorsi con dirigenti scolastici e docenti finalizzati a organizzare assemblee utili a invitare le classi dei vari istituti a partecipare al Festival.
Da questi incontri si è generato un grande interesse nei confronti del festival, partecipazione ed entusiasmo che ha portato ad avere ben 38 Meravigliosi volontari coinvolti nell’organizzazione del Festival che sono stati coordinati da Jacopo Salgado Gonzalez, collaboratore del Teatro Portland in fase di servizio civile. I ragazzi sono stati fondamentali ed hanno contribuito al successo delle serate, in particolare svolgendo mansioni quali: assistenza del pubblico, documentazione delle serate con fotografie e racconti social, distribuzione materiale del festival, raccolta contatti partecipanti al Festival… e, fondamentale: contribuendo a creare un clima festoso!

ATTIVITA' PROMOZIONALI – CARTACEO
Le attività di promozione del Festival si sono sviluppate attraverso vari canali e strumenti comunicativi. Alcuni numeri inerenti la promozione cartacea:

350 i manifesti 70X100 affissi (+100 rispetto alla scorsa edizione)
3000 i libretti distribuiti a Trento, Rovereto e zone periferiche
5000 i flyer distribuiti
300 le locandine distribuite sul territorio.
2500 i numeri della rivista VIVO – per un teatro del presente contenenti il programma della Meraviglia.

PROMOZIONE SOCIAL NETWORK
Per le attività di coordinamento, gestione e creazione di contenuti social l’organizzazione del Festival ha potuto contare sulla professionalità della Cooperativa Mercurio - nella persona di Susanna Caldonazzi - specializzata in social media marketing. Ha partecipato alla gestione diretta dei social, con modalità concordate con la Coop Mercurio e curate da Jacopo Salgado Gonzalez.
Nel corso della programmazione della seconda edizione della Meraviglia si è deciso di creare un’identità social al festival dando vita sia su Facebook che Instagram a dei profili dedicati al Teatro della Meraviglia Festival (#MeravigliaTeatroFestival).

FACEBOOK
Il profilo Facebook della meraviglia conta “277 like”, mentre 282 persone hanno scelto di seguire la pagina.
7 i video promozionali che sono stati realizzati e pubblicati.
7.400 visualizzazioni totali dei 7 video promozionali creati ad hoc.
2.124 minuti di visualizzazione totali dei 7 video programmati e creati.
Più di 80 post condivisi sulla pagina.
1 evento creato per ogni appuntamento della Meraviglia: anticipazioni, spettacoli e Augmented Lectures.

Il video che ha attirato maggiormente l’attenzione ed il consenso del pubblico è stato quello pubblicato il 28 febbraio 2018 e dedicato alla Lecture “Il cosmonauta Dante alle origini dell’universo” ed intitolato “Teatro della Meraviglia: Dante cosmonauta” totalizzando 104 “clic” e 28 “reazioni.

Il post singolo che ha raccolto il numero più altro di interazioni è quello contenente l’annuncio dell’avvio del Festival.

Da un’analisi riguardante il pubblico che segue la pagina FB della Meraviglia si evince che il 65% delle persone sono donne e, dalla media, si stima che siano d’età compresa tra i 35 anni ed i 44 anni.

INSTAGRAM
Il 6 dicembre 2017 è stata creata una pagina Instagram per il festival ed è stata denominata “Teatro della Meraviglia Festival”.
L’hashtag di riferimento per il festival è stato e sarà #meravigliateatrofestival.
Su Instagram al termine della seconda edizione si contano 142 “follower”.
38 è il numero dei post pubblicati sulla neonata pagina.
Identificando le persone che seguono la pagina si nota che il pubblico si compone di: 66% donne e 34% uomini.
La fascia d’età media della totalità delle persone che seguono la pagina risulta essere d’età compresa tra i 35 e 44 anni.
Tra il 66% delle donne che seguono la pagina si nota che la maggioranza ha età compresa tra i 25 ed i 40 anni.
Da una targetizzazione dei “follower” si riesce a stabilire l’origine di provenienza dei singoli: 21% Trento, 15% Milano, 7% Roma, 2% Rovereto, 2% Pergine Valsugana.
Il post dedicato all’Augmented Lecture “Parla come mangi: la fisica al ristorante” ha totalizzato 328 “Impressions” (ovvero il numero totale di volte in cui il post è stato visualizzato).
Il post che ha ricevuto il numero maggiore di “like” è stato quello dedicato alle intelligenze artificiali.
In generale sono stati pubblicati:
5 post contenenti delle curiosità scientifiche.
3 vignette.
9 post dedicati agli artisti ospiti del festival.
Ogni giorno è stato pubblicato un post di annuncio dedicato alla programmazione quotidiana del festival.

PROMOZIONE MEDIA
4 RADIO hanno raccontato del Festival attraverso servizi ed interviste ai direttori artistici Andrea Brunello e Stefano Oss oltre ad interviste a Lorenzo Pavesi, Direttore del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Trento e ad Alberto Molinari, Presidente dell’Opera Universitaria di Trento.

Sanbaradio, la radio della comunità universitaria di Trento che ha trasmesso speciali approfondimenti inerenti il Festival recensendo anche due Augmented Lecture (“L’ultima passeggiata sulla luna” e “Cose dell’anti – mondo”) ed uno spettacolo (Noi Robot).

LA TV
RTTR ha dedicato al Festival un'intera puntata della trasmissione di RTTR “BUONGIORNO DA RTTR” condotta da Paola Siano. In quell’occasione Andrea Brunello ha raccontato la Meraviglia e commentato video introduttivi agli spettacoli in programmazione.
Sono stati dedicati alla Meraviglia tre servizi ad altrettanti Telegiornali locali, in particolare dalle emittenti: Rai Regione Trentino Altro Adige, RTTR e Trentino TV.

I QUOTIDIANI
28 gli articoli di quotidiani cartacei locali dedicati al Festival superano la quindicina e, numerosi, si contano articoli e menzioni web.

STATISTICHE VENDITE E AFFLUENZA TDM 2018
Come sottolineato nella parte iniziale della presente relazione la seconda edizione del Festival si è arricchito in proposte teatrali, lectures e soprattutto matinée scolastici che lo scorso anno non erano previsti in programmazione.
Questo aumento di appuntamenti che sono 13 in totale (escluso l’apericena scientifico Parla come mangi: la fisica al ristorante) la media è stata di 129 presenze ad ogni appuntamento. In totale si sono staccati 1682 biglietti.

E’ interessante evidenziare il trend di crescita delle Lectures rispetto al 2017: da una media di 111 si è saliti a 124.

Molto positivo l’aumento della percentuale di studenti presenti soprattutto nella prima settimana di programmazione. Considerando entrambe le settimane di festival si evince che gli studenti sono passati a rappresentare il 29% del pubblico contro il 27% della scorsa edizione.

Da evidenziare in particolare come gli studenti nella prima settimana di programmazione rappresentino ben il 34% degli spettatori. Preme sottolineare infatti che nella seconda settimana di programmazione, dal primo al 4 marzo, si sono svolte a livello nazionale le elezioni politiche che hanno determinato il ritorno a casa degli studenti fuori sede; dato questo che crea una flessione della presenza di studenti alla seconda settimana di programmazione, in particolare per le giornate che vanno dal venerdì alla domenica.

Nonostante questa concomitanza che ha creato indubbiamente un deficit, nonostante le precipitazioni nevose ed il freddo pungente che si è riscontrato nelle giornate del festival e, nonostante l’organizzazione di matinée che hanno determinato anche uno sdoppiamento della proposta dedicata a giovani che non hanno ovviamente più partecipato alle repliche serali, si può ragionevolmente dire che il Festival ha mantenuto il proprio appeal dimostrato già nella prima edizione, confermandosi una proposta di grande interesse sia per studenti che per un pubblico generalista.

Interessante un dato aggiuntivo sulla composizione della platea che non si presenta solamente come un pubblico appassionato di teatro o associato a scuole di teatro. Infatti risulta minima l’affluenza di soci Portland, abbonati del Teatro di Pergine e possessori Card Amici dei Teatri (Card che concretizza la collaborazione e la rete teatrale intrecciata tra Portland, Teatro di Pergine, Teatro di Meano e Teatro di Villazzano. Tale card avrebbe dato diritto ai detentori di avere il biglietto d’ingresso all’importo minimo previsto dal listino del Festival). In tutto, si sono presentati una trentina di possessori della card, segno che il pubblico è diverso da quello che ci frequenta abitualmente.

I NOSTRI MERAVIGLIOSI SPONSOR
Rigorosamente in ordine alfabetico:
ESSEBIE che ha partecipato al festival con un contributo di carattere economico.
LEVICO ACQUE ha contribuito alla realizzazione del festival con una partecipazione economica e con una fornitura completa di acqua. In particolare al termine delle serate il pubblico aveva a disposizione dell’acqua per dissetarsi ed, in particolare, nel corso della lezione – degustazione “Parla come mangi: la fisica al ristorante” il pubblico ha trovato, sui tavoli imbanditi dall’Alta Formazione dell’Istituto Alberghiero di Tione, numerose bottiglie di acqua Levico.
Un ettolitro l’acqua consumata nel corso del festival!
PANIFICIO MODERNO ha partecipato in veste di sponsor tecnico donando 5 chili di grissini che sono stati consumati dal pubblico a seguito degli spettacoli in programma. Panificio moderno ha anche partecipato all’Augmented Lecture dedicata alla fisica del cibo “Parla come mangi: la fisica al ristorante” fornendo del pane per la degustazione e offrendo al pubblico dei canditi in purezza di loro produzione e la colomba pasquale. Entrambi i prodotti sono stati illustrati sul palco da Veronica Leoni, pasticciera del Panificio Moderno che ha raccontato la fisica della pasticceria.
VIVALLIS partner storico del Teatro Portland ha offerto numerose bottiglie di vino per allietare il pubblico nel post spettacolo. 70 le bottiglie consumate nel corso delle serate di spettacolo.
Anche Vivallis ha partecipato alla lecture Parla come mangi, offrendo dei vini che sono stati abbinati alle prelibatezze cucinate degli chef dell’istituto di Alta formazione di Tione. Inoltre, Vittorio Franzoi, enologo di Vivallis, ha raccontato le caratteristiche proprie di tutti i vini presenti in menù.

ASSOCIAZIONI UNIVERSITARIE
1 tavolo delle associazioni universitarie, TAUT che ha contribuito a raccontare il Festival nelle varie sedi dell’Università degli Studi di Trento.

COMMENTI CONCLUSIVI
In sintesi, questa seconda edizione del Teatro della Meraviglia è stata un vero successo perché ha dimostrato l’interesse genuino che c’è a Trento per la “performance scientifica” e il teatro che parla di scienza senza dimenticare però l’emozione e l’impegno.
L’esperienza è stata entusiasmante e sprona il comitato organizzatore a non cedere alla stanchezza, proponendo una nuova edizione, la numero 3, del Teatro della Meraviglia, questa volta targato 2019!



 



Copyright © 2018-19 - Compagnia Arditodesìo
P.I. 01984370229
Privacy e Cookie Policy